Visite: 118

Le funzioni strumentali al POF sono rappresentate da docenti di riferimento per aree specifiche di intervento considerate strategiche per la vita dell’istituto; i docenti incaricati sono funzionali al POF, sono cioè risorse per la realizzazione delle finalità istituzionali della scuola in regime di autonomia, e, per la propria area di intervento, svolgono attività di coordinamento, gestione e sviluppo. La normativa di riferimento è rappresentata dal CCNL 2002-05.

  

Art.30 CCNL 2002-05

(legittimazione delle funzioni strumentali)

  

FUNZIONI STRUMENTALI AL PIANO DELL'OFFERTA FORMATIVA

Per la realizzazione delle finalità istituzionali della scuola in regime di autonomia, la risorsa fondamentale è costituita dal patrimonio professionale dei docenti, da valorizzare per la realizzazione e la gestione del piano dell'offerta formativa dell'istituto e per la realizzazione di progetti formativi d'intesa con enti ed istituzioni esterni alla scuola.

  

segue art. 30

   

Le funzioni strumentali sono Identificate con delibera del collegio dei Docenti in coerenza con il piano dell'offerta formativa che, contestualmente ne definisce criteri di attribuzione numero e destinatari. Le stesse non possono comportare esoneri totali dall'insegnamento e i relativi compensi sono definiti dalla contrattazione d'istituto.

   

Il Collegio dei Docenti dell’Istituto di Istruzione Superiore "L. da Vinci" a norma dell'art. 30 "Funzioni strumentali al piano dell'offerta formativa", del CCNL 2002-05, ha individuato per l’anno scolastico 2021/2022 n. 5 aree di lavoro per FUNZIONI STRUMENTALI al PTOF.

  

AREA 1 Gestione del piano dell’offerta formativa e valutazione dei processi:

Compiti e funzioni
Coordina la stesura, l’aggiornamento e la pubblicazione del PTOF e dei Regolamenti in relazione alle nuove scelte organizzative –didattiche e alle misure di sicurezza.
• Coordina le attività relative al RAV e al PdM.
• Referente INVALSI: coordinamento, somministrazione prove nazionali e socializzazione dei risultati.
• Promuove l’utilizzo dei risultati della valutazione e delle prove standardizzate INVALSI per riorientare la programmazione e progettare interventi didattici mirati.
• Promuove l’adozione di criteri di valutazione comuni e coerenti con gli obiettivi e i traguardi di apprendimento previsti nel curricolo.
• Promuove l’adozione di criteri per prove comuni, l’utilizzo di prove strutturate per classi parallele e rubriche di valutazione, l’attuazione di forme di valutazione delle competenze.
• Collabora con commissioni, dipartimenti, consigli di classe, gruppi di progetto e referenti relativamente alle attività connesse allo sviluppo e all’integrazione del curricolo di scuola (modelli e strumenti da utilizzare per la progettazione didattica, prove strutturate per classi parallele e rubriche di valutazione, attuazione di forme di valutazione delle competenze).
• Cura il monitoraggio del PTOF e l’autovalutazione d’Istituto.
• Collabora con la F.S. n. 5 nella gestione delle attività di continuità e orientamento.

AREA 2 Ampliamento offerta formativa PTOF: progetti formativi interni e con enti/istituzioni Esterne, gare e concorsi

Compiti e funzioni
• Elabora e coordina la realizzazione di progetti con finanziamento esterno alla scuola, curando i rapporti con gli enti esterni, le agenzie formative e i possibili enti finanziatori.
• Cura la partecipazione della scuola a gare e concorsi in presenza e online.
• Realizza e socializza un piano annuale relativo alle attività extrascolastiche.
• Coordina e gestisce le proposte dei consigli di classe relative all’ampliamento dell’offerta formativa (visite guidate, viaggi d’istruzione, gemellaggi, partecipazione a concorsi, manifestazione culturali, progetti curriculari ed extra curriculari, ecc.).
• Organizza e coordina le uscite didattiche, le visite guidate e i viaggi di istruzione.
• Coordina i progetti in rete.
• Cura e gestisce l’organizzazione di manifestazioni, prendendo contatti con Istituzioni ed Enti del territorio.
• Predispone gli strumenti e le modalità di monitoraggio e valutazione in itinere e finale dei progetti deliberati nel PTOF per il raggiungimento degli obiettivi di risultato predefiniti.
• Supporta la F.S. n.1 per il monitoraggio del PTOF e l’autovalutazione d’Istituto.
• Collabora con la F.S. n.5 nella gestione delle attività di continuità e orientamento
• Collabora con la F.S. n. 3 per la gestione dei percorsi per le competenze trasversali e per l’orientamento.


AREA 3 Sostegno al lavoro dei docenti e gestione dei percorsi per le competenze trasversali e per l’orientamento

Compiti e funzioni
• Cura l’analisi dei bisogni formativi e gestionale del piano di formazione.
• Predispone e gestisce il Piano di formazione e aggiornamento dei docenti.
• Fornisce ai nuovi docenti informazioni sulle finalità, sulla struttura organizzativa e sulle modalità operative dell’istituzione scolastica e supporta i docenti neoassunti.
• Promuove la progettualità dei docenti ai fini dell’attuazione e dell’aggiornamento del curricolo d’istituto e dell’innovazione metodologico-didattica.
• Promuove e coordina iniziative di ricerca e progetti di innovazione metodologico - didattica e favorisce iniziative di aggiornamento e di diffusione dell’uso delle TIC.
• Supporta i docenti nell’attuazione del Piano di didattica digitale integrata.
• Supporta l’animatore digitale nella realizzazione di attività inerenti la didattica, la comunicazione, la documentazione.
• Promuove la preparazione della necessaria modulistica didattica per lo svolgimento di attività didattiche, per esami, scrutini, ….
• Coordina le iniziative legate alle nuove tecnologie nella didattica.
• Referente bullismo e cyberbullismo d’istituto.
• Informa i docenti e divulga materiali su bullismo e cyberbullismo.
• Coordina, in collaborazione con i coordinatori di classe le procedure relative all’adozione dei libri di testo.
• Coordina e attua percorsi per le competenze trasversali e per l’orientamento;
• Pianifica e gestisce il collocamento degli studenti, monitorando in itinere l’attività svolta;
• Cura il raccordo tra i dipartimenti disciplinari;
• Collabora con la F.S. n.1 al coordinamento e alla progettazione curriculare a livello documentale e organizzativo.


AREA 4 Interventi e servizi per studenti: prevenzione della dispersione scolastica e rapporti con le famiglie, enti e istituzioni esterne

Compiti e funzioni
• Coordina e promuove il successo scolastico: patto corresponsabilità, verifica esiti, attività di recupero.
• Cura la progettazione, organizzazione e coordinamento delle attività e dei progetti per la prevenzione della dispersione scolastica
• Rileva situazioni di disagio e/o difficoltà di studio e favorisce modalità/strategie d’intervento;
• Cura il monitoraggio delle assenze e le comunicazioni alle famiglie degli alunni con frequenze irregolari (in collaborazione con i coordinatori di classe e il personale di segreteria).
• Collabora con le diverse agenzie educative presenti sul territorio per attivare percorsi di recupero ed inclusione, prevenzione abbandono e dispersione scolastica;
• Svolge attività di raccordo tra gli insegnanti, i genitori e gli specialisti esterni.
• Supporta le famiglie/alunni nel piano di didattica integrata
• Referente GOSP d’Istituto;
• Promuove azioni mirate alla valorizzazione degli studenti con particolari attitudini disciplinari.
• Coordina e gestisce le attività di continuità e orientamento
• Organizza incontri specifici con le Scuole secondarie di primo grado per fornire agli studenti elementi utili per la conoscenza dell’Offerta Formativa e la scelta del percorso scolastico.
• Coordina percorsi di sensibilizzazione sulle tematiche dell'orientamento anche in sinergia con le Agenzie del territorio rivolti a famiglie e docenti.
• Monitora l’efficacia delle azioni di continuità/orientamento con attenzione ai risultanti a distanza.

 


AREA 5 Cura educativa degli alunni con BES e rapporti con le famiglie, enti e istituzioni Esterne

Compiti e funzioni
• Cura l’accoglienza e l’inserimento degli studenti con bisogni speciali e stranieri, dei nuovi insegnanti di sostegno e degli operatori addetti all’assistenza.
• Gestisce, coordina le attività e i servizi per l’integrazione degli con BES.
• Supporta i docenti nel processo di elaborazione dei PEI e dei PDP e nella loro attuazione.
• Coordina il lavoro e le azioni dei docenti di sostegno e degli operatori addetti all’assistenza.
• Aiuta i docenti nella gestione di situazioni di disagio, supportandoli nei rapporti con le famiglie.
• Cura l’organizzazione, la gestione e il coordinamento di tutte le proposte dei consigli di classe per la realizzazione, nei tre ordini di scuola, di “buone pratiche” metodologiche e didattico– educative.
• Rileva i bisogni formativi dei docenti, propone la partecipazione a corsi di aggiornamento e di formazione sui temi dell’inclusione (in collaborazione con la F.S. n. 3).
• Collabora con le diverse agenzie educative presenti sul territorio per attivare percorsi di inclusione
• Suggerisce l’acquisto di sussidi didattici per supportare il lavoro degli insegnanti e facilitare l’autonomia, la comunicazione e l’attività di apprendimento degli studenti.
• Coordina i GLH operativi, il GLI e il GLH d’istituto.
• Cura i rapporti Servizi Sociali – ASP- Enti di riabilitazione.
• E’ referente per l’aggiornamento del P.A.I. e per il coordinamento della sua attuazione in collaborazione con i Consigli di classe.
• Coordina il monitoraggio degli alunni con BES.
• Raccoglie, analizza ed elabora i dati relativi alla rilevazione dei dati del monitoraggio alunni BES.
• Promuove specifiche azioni di orientamento per alunni BES.
• Cura la progettazione, organizzazione e coordinamento delle attività e dei progetti per l’inclusione degli alunni con bisogni educativi speciali.
• Collabora con la F.S. n. 4 nella gestione delle attività di continuità e orientamento, relativamente agli alunni BES.

L'assegnazione delle funzioni strumentali alle rispettive aree e la designazione degli incarichi è stata approvata dal Collegio dei Docenti in seguito a richieste individuali e volontarie del personale docente.

Torna all'inizio del contenuto